Chimica del Sapone


Credo che sia fondamentale cercare di capire come funziona il sapone ache a livello chimico:

Come funziona il sapone

I saponi sono di solito sali di sodio di acidi carbossilici a lunga catena. In termini piú semplici una molecola di sapone è piuttosto lunga e da un lato si attacca molto bene all'acqua mentre dall'altro si attacca molto bene alle sostanze grasse; grazie al fatto che è lunga riesce a separare i grassi dall'acqua e quindi ad emulsionare lo sporco e a rimuoverlo:

(estremità che si attacca ai grassi) :CH3-(CH2)n-COONa+: (estremità idrosolubile)

struttura di una molecola di sapone

In acqua le molecole di sapone si attaccano allo sporco circondandolo e permettendo la sua rimozione.

Chimica della saponificazione

La saponificazione è essenzialmente una idrolisi di un grasso mediante una base che dà come risultato un alcool e il relativo sale dell'acido. Nel nostro caso si parte da un grasso qualunque e lo si fa reagire con soda caustica (idrossido di sodio), il risultato sono perlappunto un alcool (la glicerina o piú correttamente glicerolo, tutti i grassi sono esteri derivati dalla glicerina) e un sale di sodio (il sapone vero e proprio).

reazione chimica della saponificazione
Quindi utilizzando questa reazione si ottiene un sapone che contiene anche glicerina, sostanza che ha benefici effetti sulla pelle.

Questa pagina è stata visitata 18345 volte.

GNU FDL logo google pagerank Valid HTML 4.01 Transitional

Siti amici

Numismatica     Associazione Numismatica     Hosting gratuito     psicologia     rasoi e lamette